Le dieci band più grandi di tutti i tempi

Le dieci band più grandi di tutti i tempi
  • Commenti (919)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Le band più famose di tutti i tempi

Tra le migliori band di sempre, un posto di rilievo non può che essere assegnato agli U2. Bono Vox, insieme con Adam Clayton, Larry Mullen jr. e The Edge, ha dato vita a un vero e proprio esempio di band da stadio, seguita da milioni di persone in tutto il mondo. emersi dalla scena post-punk, gli U2 hanno fatto dei concerti live il proprio punto di forza, anche grazie a capolavori come The Joshua Tree, The Unforgettable Fire e War, o, per parlare di sonorità più innovative, Pop, Zooropa e Achtung Baby. Non va dimenticato, per altro, l’impegno sociale e politico che ha sempre contraddistinto il pensiero e l’azione di Bono. Altrettanto eccezionali sono i Rem, i papà di It’s The End Of The World As We Know It (And I Feel Fine), Murmur, Losing My Religion e Automatic For The People: il loro stile è decisamente inconfondibile.

FacebookTwitter

Siamo quasi alla fine dell’anno e la tradizione vuole che si facciano bilanci, classifiche e che si tirino un po’ le somme. Facciamo un giochino vecchio tra gli appassionati di musica? Elenchiamo le migliori dieci band di tutti i tempi. Né solisti né esecutori. I gruppi che hanno fatto grande la musica pop.

Ovviamente si tratta di una classifica personale, per quanto basata il più possibile su criteri “oggettivi”, ma voi potete dire la vostra tramite i commenti che aspettiamo numerosi.

Le band più grandi di tutti i tempi

  • Beatles
  • I Beatles
  • Rolling Stone
  • Velvet Underground
  • Pink Floyd

Al primo posto, andando in ordine cronologico, non posso non mettere i Beatles. Il gruppo di Liverpool non è stato solo un fenomeno musicale, ma anche socio-culturale, e persino economico: la storia dice che con la vendita dei loro dischi l’impero di sua maestà la regina ha potuto sanare le casse dello stato… Ma aldilà di questo, quanti possono dire in tutta onestà di non conoscere decine di classici dei Beatles? Oltre alle canzoni più famose, da “Yesterday” a “Michelle”, da “Love Me Do” a “Please Please Me”, da “Help!” a “Hey Jude”, i Fab Four erano un gruppo capace anche di accontentare i palati più raffinati del rock. Questo grazie alla loro pionieristica maniera di utilizzare lo studio di registrazione per sfruttare tutte le potenzialità insite nelle canzoni. I Beatles furono tra i primi gruppi pop, nei grandi anni sessanta, in un’epoca di intensa innovazione e sperimentazione, a capire che dalla manipolazione in studio potevano aprirsi scenari fantastici per la musica.

La band di Liverpool fu anche una delle prime a concepire gli album non più come raccolte di singoli ma come opere pensate nella loro interezza. Questo passaggio è avvenuto verso metà della loro carriera ed è ben ravvisabile nella discografia: dalle iniziali raccolte di singoli condite con qualche riempitivo si passa ai capolavori “Revolver”, “Rubber Soul”, “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”, “Abbey Road”, “The Beatles” (il famoso “White Album”, chiamato così per la copertina bianca). Non è poco… Senza contare le migliaia di imitatori e la pesante influenza che hanno esercitato nei quarant’anni successivi. E a chi dice che facevano solo canzonette, mi limito a consigliare un bell’ascolto di canzoni come “Tomorrow Never Knows”, “A Day in the Life” e certi pezzi del White Album: ci troveranno belle sorprese.

Passiamo quindi alla band che storicamente è stata accostata, o forse sarebbe meglio dire opposta, ai Beatles: i Rolling Stones, chi altri? A volte la vita è strana: sono passati decenni in cui si è detto che i due gruppi erano in conflitto, che i quattro di Liverpool erano i bravi ragazzi del pop e gli Stones i cattivi rockettari. In realtà la storia è molto diversa: infatti i membri delle band si frequentavano, partecipavano insieme ad attività allora come oggi molto praticate (festini a base di droghe e orge), collaboravano e si stimavano. All’inizio della loro carriera i Rolling Stones avevano anche inciso “I Wanna Be Your Man”, uno dei loro primi singoli. Chi erano gli autori? Lennon e McCartney! Anche per quanto riguarda la discografia dei Rolling Stones ci sono tanti capolavori e almeno fino agli anni settanta (visto che continuano ancora) si pesca quasi sempre bene: citiamo solo i più famosi e significativi album, come “Aftermath”, “Exile on Main Street”, “Let It Bleed”, “Beggars Banquet”, “Sticky Fingers” (con la famosa copertina-cerniera) e “Some Girls”.

Contemporanei di queste due band inglesi ce n’erano tante altre importanti. Una che è stata veramente fondamentale per tutta la musica sono stati i Velvet Underground guidati da Lou Reed e John Cale (il quale poi abbandonò il gruppo). Dagli esordi con Andy Warhol e il suo entourage e lo spettacolo “Exploding Plastic Inevitable” al famoso album con Nico e la banana in copertina, fino alle evoluzioni che porteranno ad altri dischi immortali come “White Light/White Heat” e “Loaded”, e infine allo scioglimento (con un disco apocrifo arbitrariamente firmato col nome “Velvet Underground” da un membro subentrato successivamente, Doug Yule), di questa gloriosa band americana solitamente si dice, riprendendo la famosa teoria di Brian Eno, che all’epoca li ascoltarono in pochi, ma quei pochi formarono tutti una loro band. L’influenza dei VU su molta musica a venire è stata immensa.

Attraversando di nuovo l’oceano e tornando nel Regno Unito, e proprio a Londra, troviamo un’altra band che è diventata leggenda: i Pink Floyd. Qua potrei attirarmi le ire dei fan più integralisti, perché si tratta di un gruppo che amo molto ma al quale non risparmio critiche per certi dischi poco riusciti o sopravvalutati. Credo che i Pink Floyd più significativi per la musica siano quelli degli esordi, con Sid Barrett in formazione. Quelli dei primi singoli e dell’album di debutto “The Piper At The Gates of Dawn”, o del successivo “A Saucerful of Secrets”. I Pink Floyd che vennero dopo, quelli capitanati da Roger Waters dopo la pazzia di Barrett, con David Gilmour alla chitarra, sono erroneamente definiti a volte come inventori della psichedelia… Diciamo che chi lo afferma è in ritardo di una decina d’anni. Negli anni settanta il gruppo era a metà strada tra un magniloquente rock progressivo e una psichedelia dalle atmosfere molto dilatate. Uscirono album bellissimi come “Dark Side of the Moon”, o altri che contenevano pezzi memorabili come “Wish You Were Here” (con “Shine on You Crazy Diamond”) o “Meddle” (con “Echoes”). Altri ancora erano semplicemente pomposi, dispersivi o inutili. Salvo in parte “The Wall”, un’opera comunque a suo modo fondamentale, perché contiene alcuni grandi pezzi e perché preso nel suo progetto complessivo, considerando ovvero anche il film, le canzoni guadagnano molto. Aldilà di certi eccessi musicali, i Pink Floyd rimangono un gruppo fondamentale non fosse altro per i milioni di fan che riescono ancora a reclutare a distanza di decenni: mai ufficialmente sciolta, basta un vago accenno di reunion (come quello per il Live Eight) per fare accorrere fiumi di persone.

Rimaniamo ancora in Inghilterra coi Led Zeppelin. Ero indeciso se mettere loro o i Black Sabbath, per l’enorme impatto che questi hanno avuto vent’anni dopo su generi come il grunge o lo stoner. Purtroppo però bisogna fare delle scelte che costano il posto ad altri gruppi magari altrettanto meritevoli di essere inseriti. La band di Jimmy Page, Robert Plant, John Paul Jones e John Bonham rientra comunque a pienissimo titolo tra i dieci grandi. Anche qui, oltre a un imprecisato numero di classici (“Whole Lotta Love”, “Ramble On”, Stairway to Heaven”, “Kashmir”, “Heartbreaker”, “Dazed and Confused” ecc.), conta molto l’influenza che hanno avuto su tutto ciò che è venuto dopo di loro. Di solito vengono identificati come i capostipiti dell’hard, assieme appunto a Black Sabbath e a Deep Purple, ma di fatto il loro repertorio contiene molte parti acustiche, e grande rilevanza hanno il blues e il folk. Ridurre tutto a una faccenda di chitarre distorte sarebbe fare un torto a questo grandissimo quartetto inglese.

E sempre dall’Inghilterra arriva la band simbolo del punk: i Sex Pistols. Considerati all’epoca il segno dell’imbarbarimento della civiltà per i loro gesti oltraggiosi, le bestemmie in tv, il look trasgressivo, la band di Johnny “Rotten” Lydon e compagni è stata soprattutto quella che ha portato il punk a livelli di consumo popolare che poche altre band sono riuscite a eguagliare. Anche se molti citerebbero piuttosto i Ramones (americani) o i Clash (più complessi e variegati dal punto di vista musicale), a mio parere i Pistols si fanno preferire perché incarnano meglio di altri l’immaginario legato al punk, unito a un successo planetario. Si rimane comunque sorpresi a leggere in importanti libri che i punk americani si consideravano i veri creatori del genere, così come che i musicisti della successiva era post-punk consideravano quei gruppi come reazionari, dediti a un rock’n'roll tutto sommato convenzionale. Lo stesso Lydon, d’altra parte, dopo i Sex Pistols fondò i PIL (Public Image Limited), una delle più importanti band post-punk. Della band inglese di cui fece parte anche il defunto bassista Sid Vicious esistono numerosissime testimonianze discografiche, ma l’unica da avere veramente è il solo album che mai registrarono: il celeberrimo “Never Mind the Bollocks”.

Dalla scena post-punk, anche se certi puristi snob storcono il naso, vengono anche due band che hanno avuto nel corso degli anni un successo mondiale che ha fatto loro contendere spesso lo scettro di migliore gruppo rock del mondo, grazie anche a concerti eccezionali. La prima di queste è rappresentata ovviamente dagli U2. Bono, The Edge, Larry Mullen jr. e Adam Clayton sono diventati il prototipo di band da stadio e nel corso degli anni si sono costruiti un seguito di milioni di fan grazie a capolavori come “War”, “The Unforgettable Fire”, “The Joshua Tree”. Non si sono adagiati però nel loro successo, cercando nuove vie musicali con album dai sound innovativi come “Achtung Baby”, “Zooropa” e “Pop”. Forse solo ora stanno emergendo un po’ ii segni del tempo nella creatività del gruppo, complice forse anche la figura di Bono sempre più “predicatore” contro i problemi (reali) del pianeta. L’impegno politico e sociale è sempre stato parte fondamentale della carriera degli U2, ma forse ultimamente la musica è passata in secondo piano… Rimane comunque un gruppo capace di insegnare molte cose alla stragrande maggioranza di band fatte da ragazzini molto presuntuosi, e per ciò che ha fatto in passato si merita di diritto un posto in questa top ten.

La seconda di queste band sono i R.E.M. che, partiti dai successi presso le radio dei college americani hanno scalato le vette del rock mondiale in virtù di canzoni e album strepitosi, un’abilità di scrittura formidabile, uno stile inconfondibile (grazie anche alla particolare voce di Michael Stipe, riconoscibile sin dalla prima nota) e una presenza scenica che non ha eguali. “Murmur”, “Document”, con la famosa “It’s the End of the World as We Know It (and I Feel Fine) di cui Ligabue fece la cover (“A che ora è la fine del mondo?”), “Out of Time”, “Automatic for the People”, “New Adventures in Hi-Fi” sono tutte pietre miliari non solo nella discografia del quartetto (ora terzetto) di Athens, in Georgia, ma di tutto il rock mondiale.

Ci avviamo alla conclusione. La nona band ha davvero rivoluzionato la scena musicale, influenzando non solo tante band e musicisti, ma anche l’industria discografica e il pubblico, operando grandi cambiamenti culturali, nel modo di vestire, nel modo di comportarsi, dando voce a tante persone che sentivano di averla persa. I Nirvana sono riusciti in questa impresa quasi involontariamente, grazie al carisma e alla bravura del loro sfortunato, fragilissimo leader, quel Kurt Cobain diventato suo malgrado un mito ma che avrebbe volentieri barattato il successo con la possibilità di potersi esprimere liberamente e, probabilmente, con un po’ di malessere (fisico ed esistenziale) in meno. Che i Nirvana sarebbero rimasti un grande gruppo non possiamo ovviamente saperlo con certezza. Possiamo però intuirlo dalla progressiva maturazione dei loro pochi lavori discografici, e dal fatto che il loro testamento, lo splendido, famosissimo “Unplugged”, mostra un’evoluzione inaspettata (una band che passa dal rock più selvaggio ad arrangiamenti acustici) che denotano un talento capace di rinnovarsi, di ricercare altre soluzioni oltre a quelle – più sicure – già sperimentate. Tutti ricordano “Nevermind”, che è sicuramente un capolavoro, ma a mio parere l’album migliore e più riuscito del gruppo è il successivo “In Utero”, ultimo disco in studio.

Chiudiamo quindi con una band che forse inaspettatamente sta in questa lista, ma che per quello che sta facendo, per il modo in cui lo sta facendo e per la qualità assoluta della musica proposta è sicuramente meritevole di rientrare nella top ten: i Radiohead. La band di Oxford non sbaglia un colpo da quando si è formata e da quando pubblica dischi. Difficilmente qualcuno avrebbe potuto prevedere l’incredibile evoluzione sonora dall’indie-rock degli esordi (l’ep “Pop Is Dead”, l’album di esordio “Pablo Honey”) alla psichedelia alternative rock di “Ok Computer” fino alle suggestioni elettroniche e perfino jazz degli album successivi. L’ultimo lavoro della band guidata da Thom Yorke, “In Rainbows”, ha scatenato il dibattito per la scelta di distribuirlo inizialmente su internet via mp3 a offerta libera, ma aldilà delle discussioni si tratta di un autentico gioiello, segno che i cinque musicisti inglesi hanno di nuovo fatto centro, mescolando la qualità della loro scrittura a un impegno “politico” (sia per la salvaguardia del pianeta che contro certe dinamiche di mercato, non solo quello discografico) che appare sincero e coerente. Dipende dai gusti, certo, ma qualsiasi album dei Radiohead sceglierete di ascoltare sarà una bellissima esperienza.

Giunti alla fine, qualcuno si domanderà magari con rabbia perché manchino questa o quell’altra band. Come i Clash, i Doors, i Kraftwerk (importantissimi per tutta la musica elettronica) o i Sonic Youth. Purtroppo certe scelte andavano fatte, magari “dolorosamente”. Cercando di seguire dei criteri “oggettivi”, alcune delle band che amo di più, come i Cure o gli Smashing Pumpkins, non ho potuto inserirle. E voi invece, che ne pensate? Qual è la vostra top ten di tutti i tempi?

2224

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Sab 22/12/2007 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
23 dicembre 2007 13:12

E i Queen ?
Dove li lasci?

Rispondi Segnala abuso
Zo So 6 settembre 2009 09:59

Punto 1: La suddetta classifica non è stata generata da Daniele S. ma è scopiazzata da varie riviste specializzate per modo di dire nel classificare tutto al fine di creare polemiche,per citarne una a caso:Rolling Stone.
Punto 2: Tutte le bands citate hanno sicuramente merito per ciò che hanno dato alla musica mondiale nella storia ma non possono essere tralasciati gruppi come Deep Purple,The Who,Queen,Metallica,ACDC,Guns n’Roses,Clash,Joy Division,Depeche Mode,Kiss,Aerosmith,Beach Boys,Pantera,Iron Maiden,Dream Theater,Korn,Black Sabbath.
Punto 3: Sono del parere che è impossibile fare classifiche di questo genere,comunque la mia personalissima è:
1 Led Zeppelin
2 Black Sabbath
3 Beatles
4 Rolling Stones
5 ACDC
6 Iron Maiden
7 Pantera
8 The Clash
9 Metallica
10 Guns n’Roses

Ciao a tutti! E buona musica

Segnala abuso
Giacomo Sannino
Giacomo Sannino 29 ottobre 2011 00:23

Con tutto il rispetto, ma inserire i Pantera nel novero delle 10 band migliori della storia mi pare una ENORME forzatura…Invece noto che nessuno ha citato i Genesis, la band che ha influenzato pesantemente due epoche musicali come il progressive anni ’70 e il pop anni ’80. Altro che Pantera.

Segnala abuso
23 dicembre 2007 14:39

Assolutamente d’accordo con chi mi ha preceduto,mancano i Queen!!!

Rispondi Segnala abuso
21 febbraio 2010 22:13

Ma perchè nessuno cita i DEF Leppard? Piacciono solo a me?

Segnala abuso
Federico 27 aprile 2010 09:14

ankio sn d’accordo col fatto dei QUEEN ma di certo classifiche di qst genere nn e ne pox fare xk sn band ke hanno lasciato il segno in ognuno di noi

Segnala abuso
Mate 18 ottobre 2010 17:15

concordo..e i queen nel dimenticatoio??!!!!!

Segnala abuso
Gabriele 9 aprile 2011 01:06

Vogliamo anche the King Of The Rock FREDDIE MERCURY

Segnala abuso
Daniele 23 dicembre 2007 16:19

ero sicuro che sarebbe arrivato questo commento… non si discutono le abilità tecniche dei Queen o la loro capacità di saper essere anche divertenti, ma aldilà del gusto personale non li ritengo così significativi, sicuramente non tanto da togliere il posto a una delle dieci band là sopra… ;)

Rispondi Segnala abuso
24 dicembre 2009 00:32

Sei tutto fatto o cosa??? Non sono sono significativi??? Ti sei dimenticato Bohemhian Rhapsody??? trovami un altra canzone cosi completa in tutti quei gruppi… tra l’altro in Canzone del secolo davanti a Imagine….

Segnala abuso
15 giugno 2010 10:21

mah, stai zitto che fai più bella figura, ti ricordo innuendo, ma dà la che stronzate devo sentire !!!

Segnala abuso
26 agosto 2011 22:04

come ti permetti a dire che i queen non sono una delle band più brave della storia assieme ai beatles ecc c’è la voce di freddie e la chitarra di braian may che ti mettono i brividi……i queen sec ondo la mia classifica personale meritano la top five

Segnala abuso
Anonimo 22 novembre 2011 17:13

con tutto il rispetto per tutti ,ma per me sono solo i Pink floyd lunico gruppo che dovrebbe stare in alto ,un barret,un waters ecc…non li avremo mai più,altro che beatles o altro.Si bravi ,ma non sono certo i pink.

Segnala abuso
Diego 5 dicembre 2011 01:43

ti dò pienamente ragione, ottima band i queen, ma non nella top 10, ho soltanto il dubbio sui pistols, nel senso che forse i Clash hanno dato qualcosa in più al livello di concetti, anche se l’icona del Punk Rock, al livello di massa, sono Rotten e compagni. I R.E.M possono starci, anche se forse avrei assegnato ai The Cure quella posizione.

Segnala abuso
Gigi79 8 agosto 2012 00:56

Per l’anonimo che dice che ci sono solo i Pink Floyd… uhm, io li adoro… ma mi duole dirti che ho l’impressione che senza Beatles non avremmo avuto tutte le altre bands che tutti avete citato Pink Floyd compresi… solo per questo meritano il primo posto a prescindere dai gusti personali. Sono loro i pionieri! Per quanto riguarda l’altro che dice che i Queen non sono significativi… bè, prova a fare una cosa: vai in giro e chiedi alla gente, a tutta la gente, quante canzoni conoscono dei Queen e quante di tutti gli altri… poi forse capirai quanto sono stati SIGNIFICATIVI… ;)

Segnala abuso
25 dicembre 2007 18:45

bhè…i queen…sicuramente meritavano un posto…
d’accordo su tutto il resto…anche se gli u2 da achtung baby…sono diventati tutta immagine e poca creatività…
io personalmente avrei citato i red hot chili peppers…al posto dei radiohead (grandissima band) e credo che il futuro sarà tutto per una band: i COLDPLAY

Rispondi Segnala abuso
29 gennaio 2010 21:48

si, hai ragione, ma l’unica band che ha futuro e’ composta dai muse

Segnala abuso
25 dicembre 2007 18:52

questa è la mia top 10
01 Pink floyd (estasianti)
02 Rolling Stone (Grintosi)
03 Queen (La voce di Freddy)
04 Red hot chili peppers (la pazzia)
05 Coldplay (Lo stile)
06 Muse (la tecnica di Bellamy)
07 U2 (fino al 1991)
08 The Cramberries (la voce di Dolores)
09 R.E.M (la poesia)
10 Depece mode (l’inovazione)

Rispondi Segnala abuso
9 dicembre 2009 18:16

hai ragione sei un genio/a

Segnala abuso
Italia 10 maggio 2010 16:38

credo che tu non sia un grande culture di musica….ba

Segnala abuso
20 febbraio 2011 01:52

Sono daccordo con questa top ten, ho concordato su quanto detto all’inizio sui pink floyd, ma mettere meddle e il periodo di gilmour al di fuori dell’epoca psichedelica dei floyd è veramente una stupidaggine: non penso esistano pezzi più psichedelici di echoes e di cirrus minor nella storia della musica (appartenenti all’epoca successiva a Barret); vorrei ricordare che quando i floyd avevano syd barret non facevano ancora la vera psichedelica di cui sono diventati sovrani quando lui se ne andò nel ’68 e che poi hanno abbandonato con dark side.
Va detto che la maggior parte degli album dei floyd, che sono meno commerciali e quindi poco conosciuti rispetto ai successi di the wall e dark side, appartengono proprio a questo periodo già successivo a barret e all’ingresso di gilmour, infatti dopo l’unico album che i floyd hanno fatto con barret ne hanno fatti altri 7 prima di dark side del 73.
I Pink Floyd che sono venuti dopo dark side non hanno fatto che 5 album (division bell non lo considero tra gli album post-psichedelici perchè, nonostante venga dopo, è pur sempre un pieno ritorno a quel genere) e mi sembrano un numero ben più piccolo rispetto ai 15 venduti in totale.
Inviterei l’autore dell’articolo a tener conto della mancatissima linearità dei Pink Floyd nel pubblicare album: il loro periodo anni 70-80 è stato in assoluto il più statico della band che nel periodo compreso tra 67 (dipartita di barret) e 73 ha invece creato gran parte della musica che non giudicare psichedelica è veramente pazzesco (basta ascoltare cirrus minor ’69, atom heart mother ’70 o absolutly curtains ’72 per farsi un’idea).
Detto questo vorrei capire cosa c’è di male nel fatto che i 5 (pochi) album successivi abbandonino la psichedelica (e questo è vero); non è che i pink floyd sono belli solo per quel genere, anche i dischi successivi li inserirei tra i memorabili.
Tutto qui, ammetto che mettere i Pink Floyd al primo posto è una cosa che non molti condividerebbero, e mi va bene anche la IV posizione, non concordo sull’argomentazione di questo fatto: insomma, se hanno perso quelle tre posizioni a causa della presunta scarsità di album psichedelici (sopra smentita, che tra l’altro non considererei indicativa), allora cavolo tanto valeva dargliela la prima posizione

Segnala abuso
19 aprile 2011 21:31

6 un figo i primi 6 poi mitici

Segnala abuso
CHARLY 26 novembre 2011 01:46

sono abbastanza d’accordo però non puoi dimenticare i GENESIS E I QUEEN

Segnala abuso
26 dicembre 2007 11:59

I Clash al posto di dei Nirvana sicuramente..non per importaza ma se si parla di innovazione o sperimentazione andrebbero anche prima. Stanno tutt’oggi influenzando la musica mondiale esattamente come i Beatles.

Rispondi Segnala abuso
14 marzo 2009 13:26

I nirvana meritano più dei clash perchè hanno rinnovato il rock…

Segnala abuso
Non ti dirò mai chi sono, stupida società, io non vi do le mie informazioni......ecco adesso sapete qualcosa di me 7 agosto 2012 15:51

i clash al posto dei sex pistols, non dei nirvana,poveracci, non per essere cattivi ma kurt ancora oggi è idolatrato (non sono d’accordo però) io avrei messo i red hot chilli peppers,i clash,the cure,sonic youth,PEARL JAM (ancora adesso sono influenti con la voce di eddie) e credo che non si possa fare una classifica del genere, ognuno hai suoi gusti e premetto che,o la fai dal punto di vista tecnico (dovresti levare tutte le band tranne i PINK FLOYD) o dal tuo punto di vista (e metti anche i cure e gli smashing pumpkins, che hanno comunque influenzato) o infine per commercialità e influenza (mettete coldplay [venduti] green day [venduti] muse [non sembra,ma sono leggermente...venduti -_-] e METTIAMO IL JAZZ! che in tecnica vi batte tutti, METTIAMO I CREAM! THE JIMI HENDRIX EXPERIENCE (che ha dato una bella chicca al rock e al metal e al punk) INIZIAMO A ESSERE SERI E SMETTIAMOLA CON I SOLITI NOMI DEL CAVOLO……….IN EFFETTI I QUEEN, ANCHE SE NON MI PIACCIONO HANNO LASCIATO UN IMPONENTE SEGNO………io me ne vado..

Segnala abuso
Daniele 27 dicembre 2007 19:04

ne possiamo parlare… da un certo punto di vista hai sicuramente ragione, se non altro per una questione cronologica, ma pensa che la “rivoluzione” attuata dai nirvana è stata più “di massa” e ha influenzato anche il modo di pensare e vestire più di come fecero i clash che pure sono una band fondamentale…

Rispondi Segnala abuso
Giandomenico 30 dicembre 2007 18:18

i queen numero1, i pink floyd, i rolling stones, i radiohead, i nirvana, i led zeppellin sono gruppi che hanno fatto solo due o tre canzoni belle e adesso per quelle canzoni deve essere in classifica. Vi dico solo una cosa bohemian rhapsody è LA CANZONE DEL SECOLO e poi LIVE AT WEMBLEY
WE’LL ROCK YOU BECAUSE WE ARE THE CHAMPIONS

Rispondi Segnala abuso
Danymei 25 novembre 2008 23:08

cosa, cosa, cosa?????
ma i queen non dovrebbero stare nemmeno nei primi cinquanta…ma poi un offesa alla musica tutta..quante canzoni belle hanno fatto i led zeppelin, i rolling stones, i radiohead o i nirvana???
ma dove gli hai sentiti su qualche compilation tipo hit mania rock o simile?? comprati i dischi..ogni canzone di questi fenomeni, per non parlare dei beatles, vale artisticamente quanto un opera di beethoven o bach..i queen, carini, sono un gruppo adolescenziale creato a tavolino per riempire gli stadi e vendere molto..la mia personale classifica:
1) beatles
2) pink floyd con syd barret
3) velvet underground & nico
4) led zeppelin
5) beach boys(pet sounds? dov’è???)
6) nirvana
7) radiohead
8) rolling stones(potrebbero stare 2°)
9) black sabbath
10) RUFUS PARTY (son dei miei amici!!!) che rubano il posto di diritto ai kraftwerk…
potrei essere comunque in linea di massima d’accordo sull’articolo principale..

Segnala abuso
Gabriele 9 aprile 2011 01:13

Freddie e il miglior cantante di tutti i tempi I Still Love You

Segnala abuso
Gigi 8 agosto 2012 01:00

Danymei… insomma… cinquantesimo poso i Queen? Band creata a tavolino?!? Aiutooooo… misà che sei l’unica persona a non aver ascoltato le loro canzoni, fallo, scopriresti un gruppo che sa anche suonare!! Poi mi metti i Nirvana tra i primi dieci… e capisco che non parliamo di musica… e allora ti do ragione… io parlavo di musica…

Segnala abuso
5 gennaio 2008 14:53

E I GUNS N ROSES!?!?!?!? AXL E SLASH???? BAH….

Rispondi Segnala abuso
MISS HUDSON-ROSE 4 luglio 2010 04:52

bravo ti stimo i guns sono i miglioriii! MA I QUEEN NON SONO UN GRUPPO CREATO A TAVOLINOO…BRIAN MAY è UN CHITARRISTA ECCEZIONALE E FREDDIE MERCURY …AVEVA UNA VOCE…CHE UNO SE LA SOGNA

Segnala abuso
Alessandro 20 luglio 2012 01:01

ma cm si fa a nn spendere due parole dei guns n’ roses….allucinante…cosa hanno dato di più i nirvana e i rem poi…sempre cn tutto il ripsetto per queste band straordinarie!!!

Segnala abuso
13 gennaio 2008 08:37

avete dimenticato quelli che hanno fatto la storia!! king krimson,status quo,who,the nazareth,creedence,van deer graf generator,ecc.!non dico siano stati i migliori ma hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia del rock e andrebbero menzionati.E non dimentichiamo gli italiani BANCO DEL MUTUO SOCCORSO !!!!!

Rispondi Segnala abuso
Marina 3 febbraio 2008 18:07

Sono quasi d’accordo su tutto (io avrei messo i led zeppelin al 1 posto!) ma non citare i genesis mi sembra offensivo….ciao

Rispondi Segnala abuso
Uno che ne sa di musica... 4 febbraio 2008 17:40

Punto uno…vorrei ricordare ai piccoli rockettari che ascoltano i queen, che se non c’erano i fabfour a quest’ora stavate ancora ascoltando la musica di Elvis.Ma vi rendete conto che citate led zeppelin e gruppi rock di massa e non parlate dei Beatles che ancora adesso sono la miglior band del ventesimo secolo?Fatevi una cultura prima di parlare di rock.I pezzi dei Beatles vengono suonati e riarrangiati da maestri di musica classica.
Non commento i REM:come si fa a dire che hanno lasciato un segno nella storia non lo capisco proprio.Per non parlare dei Radiohead:COSA?????Ma che storia hanno lasciato.Li conosce a malapena uno che fa musica figurati chi l’ascolta e basta…
Per finire ricordo che gli Oasis sono stati etichettati come la miglior band degli anni 90 e non citarla vuol dire che in questo forum c’è tanta passione e grande ignoranza.Ascoltate prima con la testa e dopo con le orecchie e poi fate una classifica; ma che sia decente e non di chi vi piace di più.
E un’ultima cosa:Metallica?(che io non ascolto)
Mi venite a parlare di Sonic Youth!!!???o degli Smashing Pumpkins?
e non dei Metallica…incredibile..

Rispondi Segnala abuso
Danymei 25 novembre 2008 23:18

D’accordo sui beatles, sui R.E.M., sui Radiohead vedrai che la storia la stanno facendo ora…e tuo nipotino li conoscerà come tu conosci i Fabs, Oasis verranno ricordati per essere la prova che negli anni ottanta il mondo non poteva fare a meno dei Beatles, la loro migliore cover band (o tra le migliori), Metallica potevano starci, ma allora pure Korn, Napalm Death e allora non bastano dieci posizioni

Segnala abuso
Carol 9 febbraio 2008 21:37

ragazzi i queen!!!!!!!! e la loro canzone I want it all??? che numeri con la chitarra elettrica!! per non parlare di we will rock e we are the champion che non ho ancora trovato una persona che nn conosce queste canzoni…

Rispondi Segnala abuso
14 febbraio 2008 23:46

le classifiche della follia…..dv sn i deep purple?e i doors?e xkè ci sn i rem?parliamo dei piu forti della storia della musica mondiale se nn è kiaro

Rispondi Segnala abuso
14 febbraio 2008 23:49

p.s. sopprimete quel giandomenico e le sue teorie dei 2-3 pezzi belli……hai 8 anni?

Rispondi Segnala abuso
Danymei 25 novembre 2008 23:24

ahahahaha…sopprimiamolo!!!
fondamentalisti rock…alla carica…giandozz…lascia il tuo indirizzo che arriviamo con le bandiere dei motorhead a sopprimerti..lascia l’indirizzo e chiedi che ti venga regalata tutta la discografia completa di bootlegs e rarità in vinile dei gruppi che hai offeso..poi lasciami l’indirizzo che vadoo a svaligiarti la casa perchè sono dei pezzi da novanta

Segnala abuso
Giandomenico 22 febbraio 2008 18:53

o anonimo del ca…. non ho 8 anni sono solo una persona che se ne intende di musica, non come te
CHIARO E SE NON TI VA BENE TE NE PUI ANDARE A QUEL PAESE PERCHè IO NON SONO QUEL MA SONO IL
W FREDDIE, JIM E KURT E LA F…

Rispondi Segnala abuso
11 settembre 2011 16:56

anche i meravigliosissimi ABBA mancano!

Segnala abuso
24 febbraio 2008 20:15

è quasi impossibile fare una classifica precisa, solo darei spazio ai joy division una dei più grandi gruppi post punk magari al posto degli u2 che dagli anni 90 in poi sono sempre di più sulla via commerciale, e infine vorrei dire a quelli che criticano i radiohead in questa classifica…che si sbagliano di grosso…sono gli unici ormai rimasti che ad ogni album ci stupiscono e maravigliano senza tanto curare la loro immagine pubblicitaria, che ormai ha assunto più importanza della musica!!!

Rispondi Segnala abuso
27 febbraio 2008 01:23

Che bestemmia dimenticare i Queen… la band migliore e più rivoluzionaria insieme ai Beatles… FREDDIE R.I.P.

Rispondi Segnala abuso
28 febbraio 2008 16:49

daiii mancano i queen i guns e soprattutto i PINK FLOYD ma stiamo scherzando?!?!?!? i dire straits pure eddai!

Rispondi Segnala abuso
13 febbraio 2009 18:01

oh grande!qui nessuno ha parlato dei dire straits.mark knopfler è stato il più grande chitarrista della storia andatevi a sentire sulatans of swing e poi vediamo se non hanno fatto la storia

Segnala abuso
Izabella 1 marzo 2008 19:09

Non si può citare RADIOHEAD e R.E.M. – con tutto il rispetto – senza mettere i QUEEN che sono stati una delle band più influenti della storia della musica grazie alle doti eccezionali dei grandissimi Freddie, Brian May, Deacon e Taylor… sono pietre miliari del rock e della storia.
David Bowie e Alice Cooper dove li mettiamo? Ok si parlava di band ma se vogliamo citare cantanti influenti…
aggiungerei per gusto personale T-Rex, Depeche Mode, Aerosmith, Kiss e AC/DC.
Non mi convincono troppo gli U2 non amando particolarmente Bono ma sui Beatles e i Velvet Underground non si discute!

Rispondi Segnala abuso
18 gennaio 2010 21:02

bono per me e’un grande impossibile parlar male di un simile colosso del rock mondiale.

Segnala abuso
Alex10 16 marzo 2008 21:55

ok…chiariamo subito che negli anni ’90 gli U2 nn sn diventati commerciali…secondo voi successi cm One, The Fly e Sometimes you can’t mak it on your own sono commerciali?se sì allora riguardate i vostri gusti.
Ecco la mia classifica:
1 U2
2 Queen
3 Jimi Hendrix
4 Gun’s n’Roses Rolling Stones
5 Bruce Springs****
6 Rhcp
7 Coldplay
8 Goo Goo Dolls
9 Bob Marley
10 Beatles

Rispondi Segnala abuso
Pamela84 9 febbraio 2009 15:18

condivido in pieno . mitici u2 .

Segnala abuso
30 aprile 2010 15:55

hahahahah u2 al 1 posto??????????? ahhaahhahaha

Segnala abuso
17 maggio 2010 13:37

qua’ si parla delle 10 band piu’ traordinarie!!!
cosa centra – bob marley – jimy hendrix – bruce springs****,loro non sono band,sono cantanti straordinari,tolto hendrix che e’ un chitarrista.
i PINK FLOYD dove li lasci ha godersi la loro isola con i loro quasi 200 milioni di copie vendute in tutto il mondo?eeeeeeee

Segnala abuso
MISS HUDSON-ROSE 4 luglio 2010 05:00

RAGAZZIIIIII MA I RAMONES???

Segnala abuso
Bruno 10 dicembre 2011 04:49

RIDICOLO!
i go goo dolls…
poveraccio…

Segnala abuso
Anonimo 11 dicembre 2011 12:43

che cosa?i beatles al decimo posto!!!

Segnala abuso
Marina 17 marzo 2008 09:32

x alex 10

ragazzi, siamo seri, io rispetto i gusti di tutti, ma questa tua classifica e’ davvero molto personale!!! Qui’ si sta’ parlando delle 10 band piu’ grandi di tutti i tempi!!!!!
Fatti un giro qui’e medita…..go go dolls …puahhhhh
http://it.wikipedia.org/wiki/Rock_and_Roll_Hall_of_Fame#1995

Rispondi Segnala abuso
Danymei 25 novembre 2008 23:39

gia!!! e giusi ferreri allora???
ahahahaha….gli smiths….dove li lasciamo!!! vabbè non son così fondamentali…ma se si parla anche di artisti singoli allora Bob Dylan dove lo mettiamo…forse subito sotto i Beatles…che allora sarebbero alla pari con l’unico che può stare sul trono con loro, Miles Davis (perchè il jazz è musica quanto il rock), e Janis Joplin??? Jonnhy Cash?? Tom Waits?? E allora Battisti??

Segnala abuso
X alex 10 (un altro) 17 marzo 2008 11:42

Esatto un conto è parlare dei gruppi preferiti un conto è di quelli che hanno fatto la storia..dire che i Goo goo dolls l’abbiano fatta e mettere sotto i beatles è abbastanza ridicolo…allora mettiamo anche i tokio Hotel!Cmq vorrei ricordare che certo i queen saranno nella classifica ma non osanniamoli più di tanto.Cioè perchè Mercury faceva qualche sbraito non vuol dire che facessero una musica incredibile.e i testi…”Noi siamo i campioni,amico mio!” oppure “voglio tutto”…beh parole profonde.E poi è vero che tutti conoscono le queste canzoni..i want it all…pubblicità di un distributore di benzina e we are the champion..beh lì tutti i quiz esistenti in televisione l’hanno passata.Cioè sarà bravo quanto si vuole,a dire degli altri,ma non osanniamo la band dell’omino con i baffetti perchè non erano nulla senza la scena di lui.

Rispondi Segnala abuso
Flea99 10 febbraio 2009 15:53

ma come caz…si fa a dire delle boiate così grandi…nn meriteresti neanke di parlare di musica (ma nn sei l’unico…)!nn sto qui a citarti i vari riconoscimenti dei queen per mancanza di tempo, ti dico solo ke freddie mercury è (detto da ki di musica se ne intende) il cantante migliore del mondo per talento e la voce unica al mondo…brian may è uno dei chitarristi migliori del mondo…john deacon(basso) ha scritto la canzone dei queen ke ha avuto più successo in america: another one bites the dust…roger taylor suona we will rock you.inoltre secondo un sondaggio della BBC sono risultati il gruppo migliore di sempre
cmq secondo me nella classifica mancano tre band:
-queen (se nn si era capito) al primo posto
-ac\dc
-red hot chili peppers
credo ke nella classifica principale mankino

Segnala abuso
Edoardo 3 dicembre 2009 21:26

scusa,ma tu se conosci solo 2 canzoni dei queen è meglio se stai zitto vai a comprarti i cd a night at the opera o qualsiasi altro,ascoltati le canzoni e poi parli.Freddie non sbraitava e poi i queen hanno influenzato le band successive.
e ti ricordo che bohemian rhapsody è stata definita la canzone più bella del secolo

Segnala abuso
25 giugno 2010 13:10

senti un pò, idiota!già ke stai parlando kosì dei queen e freddy mercury, vuol dire ke nn li conosci abbastanza 1.Secondo quelle canzoncine ke dici tu,voglio tt ecc..sono le canzoni più famose del mondo,xò da quello ke ho capito , tu nn puoi capire, xkè nn ci arrivi a certe kose skommetto ke a te piace gigi d’alessio o renatino zero…..la storia dei queen nn la conosci quindi nn parlare male di loro,anke xkè i queen sono stati premiati con una canzone ,kome miglior testo e miglior musica(bohemian rhapsody)e kome miglior spettacolo live nella storia della musica rock….il live aid nel 1985 dove hanno partecipato tt i migliori cantanti della storia e i queen hanno fatto la differenza in soli 20 minuti. solo 2mesi dopo hanno radunato una folla di 325.000 persone,il pubblico pagante più numeroso in assoluto!!!!!!quindi prima di parlare impara a conoscere prima.

Segnala abuso
Ginfriz 27 novembre 2010 04:09

ma che discorsi fai??…io amo i beatles…ma allora dato che hanno detto “viviamo tutti in un sottomarino giallo” nn devono stare nella classifica”…e lo stesso discorso delle canzoni più commercializzate si può fare con qualsiasi band detta fino ad ora..poi innuendo nn ha parole profonde nono…e bohemian rhapsody votata come la canzone del secolo nn ha fatto la storia…il bello che chitarrista batterista e basso erano bravissimi….ma la scena era rubata da uno che è diventato una leggenda già in vita e anche ora a seguito…mah…tra l’altro sono i maestri dell’eclettismo e hanno influenzato tantissime band..guarda muse..anche i metallica hanno affermato di aver subito influenze da loro…io bho

Segnala abuso
X alex 10 (un altro) 17 marzo 2008 11:51

e comunque ripeto sono d’accordo con Daniele,lo scrittore dell’articolo.
[...]ero sicuro che sarebbe arrivato questo commento… non si discutono le abilità tecniche dei Queen o la loro capacità di saper essere anche divertenti, ma aldilà del gusto personale non li ritengo così significativi, sicuramente non tanto da togliere il posto a una delle dieci band là sopra…[...]

Rispondi Segnala abuso
Ale 27 marzo 2008 14:41

Ciao a tutti…..sinceramente mi sconcerta il fatto ke nn siano stati presi in considerazione gruppi ke hanno fatto la storia negli anni ’60….Quel decennio è stato un punto fortissimo di rottura: cm nn si possono ricorda re i Jefferson Airplane, i Greatful Dead, i Byrds, Love, Cream, ma soprattutto i DOORS….questi ultimi sn sicuramente nei primi 5…..nn sl in base ad un punto di vista personale, ma bisogna considerare l’importanza ke hanno avuto nella storia….fans dei doors fatevi sentire….CIAO!!!!

Rispondi Segnala abuso
Danymei 25 novembre 2008 23:46

W i Doors….Jim Morrison, forse insieme a Kurt Cobain e al secondo Lennon, quello della svolta politicizzata e che ha portato ad Imagine, erano, insieme anche ad altri, i tre veri artisti non commerciali della storia della musica tutta…i veri puzzoni che non sopportavano questo schifoso mondo di soldi

Segnala abuso
Miller 28 marzo 2008 11:53

E’ inutile che vogliate fare gli esperti musicali colti, citando gruppi meno famosi ma che “secondo voi” hanno fatto la storia del rock. per fare la storia, che sia giusto o meno, bisogna avere impatto sulla folla, sulla moda, sull’opinione pubblica, sulla tecnica… su tutto. Dunque la classifica va benino, ma i Queen ci devono essere, i metallica pure. Via invece i Rem e pure gli U2, sopravvalutatissimi a mio parere. Ah, dimenticavo, anche i Goo Goo Dolls ahahahahahahahahah!
Se la gente ne capisse qualcosa, in futuro in questa classifica un posto è per i Muse. Ma purtroppo ormai…

Rispondi Segnala abuso
Flea99 10 febbraio 2009 15:56

mi sei simpatico e concordo cn te…oltre ai muse aggiungerei in un futuro nn troppo lontano i coldplay

Segnala abuso
Marinadasavona 28 marzo 2008 12:32

Mai sentito parlare dei Rush????

Rispondi Segnala abuso
AGO 28 marzo 2008 13:54

secondome la classifica nn è male però bisognava includere sia i queen ke la PFM………..e i guns’n roses pure!!!!11

Rispondi Segnala abuso
Contro tutti quelli di parte 28 giugno 2008 10:57

si e magari anche i cugini di campagna e i dik dik

Segnala abuso
AGO 28 marzo 2008 13:57

I DEEEEEEEP PURPLEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE DOVE LI AVETE LASCIATI TUTTI!!!!!!!!!!!!!!!

Rispondi Segnala abuso
PERSICHETTA 29 marzo 2008 15:16

Facciamo così; io vi dico 2 gruppi e voi li ascoltate: mandatemi al mio indirizzo il vs. giudizio.
CAMEL (tutta la discografia)
PIERRE MOERLEN’S GONG ( sentite gli album TIME IS THE KEY e DOWNWIND)
Mi ringrazierete per sempre!!!!!!!!!!!

Rispondi Segnala abuso
Dario 30 marzo 2008 21:43

Direi che sono abbastanza d’accordo con l’articolo anche se secondo me,strettissima opinione personale,i gruppi piu’ importanti della storia sono stati questi:
-Beatles
-Rolling stones
-the who
-Hendrix\Van halen\Page\Blackmore\Clapton (come chitarre)
-The Doors
-Led Zeppelin
-Pink Floyd
-Nirvana per un discorso di influenza su un intera generazione,anche se preferisco i Pearl Jam!
-Dimenticavo i Sex Pistols!!!
Ecco la mia opinione,direi piu’ o meno come nell’articolo! un saluto

Rispondi Segnala abuso
Rick 3 aprile 2008 00:38

alex 10 (un altro), I want it all è una canzone sull’apartheid sudafricano. se hai tempo potresti leggere il testo.
eppoi che c’entra se una canzone viene abbinata a un prodotto commerciale o a una trasmissione TV!? non è anche questo il senso della musica pop, ovvero creare qualcosa in cui sia semplice per tutti riconoscersi?
per fortuna ci sono state ben più di dieci band importanti
ciao

Rispondi Segnala abuso
PERSICHETTA 7 aprile 2008 22:13

Comunque, se volete ridere in fatto di classifica, leggetevi quella fatta dalla rivista ROLLIN STONE,ma mi raccomando….
non ridete!!!!!
http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_dei_500_migliori_album_secondo_Rolling_Stone

Rispondi Segnala abuso
Dario 8 aprile 2008 14:33

Beh fa parecchio ridere,vedere led zeppelin IV dietro ai guns n roses e ai nirvana è assurdo! con tutto il rispetto per guns e kurt cobain, credo che i led zeppelin siano molto superiori come i pink floyd! del resto stiamo parlando della rivista rolling stone!!! i commenti vengono naturali,spazz….!

Rispondi Segnala abuso
Marinadasavona 8 aprile 2008 17:05

basterebbe fare un paragone con quanto hanno venduto i led zeppelin in confronto a chi hanno messo prima di loro!!! Sara’ che x me resteranno sempre il gruppo piu’ grande di tutti i tempi!
Da wikipedia:
Nel disco/intervista Profiled, Page ha dichiarato che per incidere l’album sono state necessarie appena 36 ore e che il prezzo del lavoro, compresa la copertina, è stato di 1.750 sterline[15]. Al 1975, l’album aveva venduto copie per 7.000.000 di dollari[16].

Rispondi Segnala abuso
Dario 11 aprile 2008 18:37

Si anche per me sono stati i piu’ grandi.. avranno fatto una 50ina di classici

Rispondi Segnala abuso
PERSICHETTA 12 aprile 2008 09:30

Ragazzi, con tutto il rispetto per i gruppi sopracitati che anch’io ascolto (Pink Floyd, Led Zeppelin, Nirvana etcc.) provate ad ascoltare qualche album dei Camel, Pierre Moerlens Gong e dei Rush.
Dtaemi retta

Rispondi Segnala abuso
Marinadasavona 12 aprile 2008 11:01

Bhe…che dire, i rush con un Geddy Lee voce meravigliosa e particolarissima ed un Neil Peart premiato piu’ volte come miglior batterista al mondo sono i miei preferiti da quasi 30 anni!!! Ciao marina

Rispondi Segnala abuso
Jessi 14 aprile 2008 16:46

per quello che ha detto che freddie mercury faceva solo qualche sbrito…hai mai sentito le loro canzoni?we are the champions,we will rock,i want it all,radio ga ga,bohemiam rhapsody,somebody to love,the show must go on,friends will be friends, non sono canzoni ma CAPOLAVORI!!questo elenco potrebbe continuare all’infinito quindi STAI ZITTO CHE FAI PIù BELLA FIGURA!!!!CIAO E W I QUEEN PER SEMPRE…………

Rispondi Segnala abuso
CATe 14 aprile 2008 17:09

nn esisterebbero nè i Nirvana nè i Killers e ne qualche altro gruppo se nn ci fossero stati i Queen.. nn so se vi rendete conto..i Queen sn un pilastro della musica di sempre..è impossibile nn tenerli in considerazione ed è un vero e proprio peccato dire ke le loro canzoni sn insignificanti..beh..ascoltate ’39..FRIENDS WILL BE FRIENDS, LOVE OF MY LIFE… e poi vediamo se sn insignificanti..
ti adoro Freddie..

Rispondi Segnala abuso
26 agosto 2011 22:17

hai ragione io adoro quelle due canzoni sono profondissime (mi hanno fatto piangere) Tacete voi ignorantoni

Segnala abuso
Marinadasavona 14 aprile 2008 18:59

Non tutti amiamo la stessa musica, personalmente non vado pazza x i queen, ma riconosco il potere istrionico di freddie mercury e la sua voce, mi piacerebbe che non ci si scontrasse cosi’ fortemente anche sulla musica, non vi bastano le guerre politico/religiose o razziali e tutto il resto??? Non mi sembra il caso di voler zittire chi ha gusti musicali diversi! Peace & love!

Rispondi Segnala abuso
Flea99 10 febbraio 2009 16:10

ragazza mia…quando qualcuno dice delle cagate bisogna dirglielo.
se nn lo capisce con le buone maniere bisogna alzare la voce…nn si sta parlando di gusti ma di bravura etc…oggettività e basta
i queen hanno influenzato quasi tutti i più grandi artisti successivi e\o contemporanei…e nn sono stati influenzati da nessuno…

Segnala abuso
Jessi 16 aprile 2008 15:54

qui non si vuole zittire chi ha gusti musicali diversi ma non è giusto dire che freddie mercury faceva qualche sbraito e che le sue canzoni non erano solo poi così incredibili!a ognuno può piacere qualunque cantante ma i grandi bisogna riconoscerli!

Rispondi Segnala abuso
Anonimo 18 aprile 2008 08:42

condivido perfettamente con tutti quelli che hanno detto che non si possono dimenticare i queen in una classifica del genere..x daniele:i queen non sono significativi?!vai a ricoverarti!!x alex:i want it all e we are the champions sono canzoni storiche..a te non possono piacere ma non puoi dire che sono brutte!e poi avete messo i nirvana e evete dimenticato i queen,i Doors……………mmmmmah

Rispondi Segnala abuso
Antonio 19 aprile 2008 16:43

Ke aggiungere ancora sulla mancata presenza dei queen in questa classifica…è pura follia nn mettere una band di questo calibro tra le 10 band ke hanno lasciato il segno!!! Possiamo discutere sui gusti, sull’effettive capacità tecniche dei singoli componenti (ke per me le avevano e abbastanza!!!!), ma nn si può negare ke hanno lasciato un segno indelebile nella storia della musica. Mi sembra ke tutti i commenti presenti diano una risposta a ciò…Ciao a tutti

Rispondi Segnala abuso
CATe 20 aprile 2008 15:24

concordo cn antonio!!!

Rispondi Segnala abuso
Daniele 21 aprile 2008 17:36

ragazzi qui stiamo parlando delle 10 band più grandi di tt i tempi…questa è la mia classifica:
AC/DC(STRAORDINARI)
QUEEN
METALLICA
GUNS N ROSES
PINK FLOYD
SKID ROW
BLACK SABBATH
PANTERA
IRON MAIDEN
NIRVANA
siete d’accordo??

Rispondi Segnala abuso
8 maggio 2010 19:01

Hai tutto il mio consenso per decretare gli AC DC come i migliori,a casa i Qeen!

Segnala abuso
MISS HUDSON-ROSE 4 luglio 2010 05:09

BRAVOOO,,,MA IO METTEREI I GUNS AL PRIMO…AL SECONDO GLI AC/DC…AL 3) RAMONES …AL 4) I LED…AL 5) QUEEN
6)DEEP PURPLE,,,7) runaways …8) twisted sister…9)KISS … 10) PINK FLOYD

Segnala abuso
Dario 22 aprile 2008 20:29

Ottime Band Daniele.. Davvero GRANDE ROCK N ROLL!!! Anche se per me i piu’ grandi resteranno sempre gli ZEPPELIN.. Semplice gusto personale! Un Saluto

Rispondi Segnala abuso
Marinadasavona 22 aprile 2008 21:46

finalmente qualcuno che riconosce ai led zeppelin il giusto valore, xche’ con queste polemiche sui queen non se ne puo’ piu’, tra l’altro se guardate su wikipedia nella classifica degli album piu’ venduti, vi renderete conto che i queen sono al 144esimo posto e questo vorra’ ben dire qualche cosa…o no?

Rispondi Segnala abuso
Andrea 3 luglio 2008 18:35

guarda che ti stai riferendo solo al mercato americano (RIAA).Li molti hanno venduto più dei Queen, ma a livello mondiali pochi hanno venduto più di loro

Segnala abuso
Gabriele 9 aprile 2011 01:37

Si vede che non ne capite niente di musica W.freddie Mercury

Segnala abuso
Anonimo 23 aprile 2008 12:31

x marinadasavona:i Queen hanno venduto 300 MILIONI DI ALBUM in 20 anni,Greatest hits è rimasto in classifica per otre 165 settimane,mentre a A Kind Of Magic x oltre 65 settimane!QUESTO VORRà BEN DIRE QUALCHE COSA…O NO?????Te lo dico io cosa vuol dire..vuol dire che in questo mondo ci sono ersome che apprezzano la musica dei queen come anche quella dei led zeppelin!

Rispondi Segnala abuso
Marinadasavona 23 aprile 2008 16:22

questa e’ l’ultima volta che commento, ma sei sicuro di quello che dici? Se fosse cosi’ come mai qui
http://www.riaa.com

non risultano e su wikipedia sono al 144esimo posto?
Giuro che non rompo piu’!
Cmq. viva la musica purche’ appaghi i nostri gusti!
Ciao Marina

Rispondi Segnala abuso
14 maggio 2010 10:22

tu non hai letto bene il messaggio,prima di scrivere cavolate impara a leggere.
io sto parlando di PINK FLOYD la band piu’ favolosa al mondo,i POOH vengono dopo in secondo piano come gruppo italiano non come piu’ famoso al mondo, noi ascoltiamo esclusivamente PINK FLOYD lo ripeto un miliardo di volte PINK FLOYD non esiste una band che fa sognare piu’ di loro.
leggiti questo articolo con attenzione.copia sulla barra dei strumenti questo link.
http://it.wikipedia.org/wiki/Billboard

Segnala abuso

1 2 3 4 515 Successivo »

Seguici