Amy Winehouse non è morta per la droga

Amy Winehouse non è morta per la droga
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

amy winehouse morta non per la droga

Amy Winehouse non è morta per la droga. Lo ha rivelato il portavoce della cantante con i risultati dei test tossicologici dell’autopsia alla mano. Per sapere le cause del decesso, avvenuto circa un mese fa nella casa di Camden a Londra, bisognerà attendere i risultati completi dell’autopsia. Smontata intanto la tesi principale, quella che voleva Amy vittima di un’overdose. Dopo il ritrovamento del cadavere alcuni tabloid inglesi avevano diffuso illazioni e testimonianze sull’ultima notte dell’artista e del suo presunto festino a base di droga. Niente droga, invece.

E se Amy fosse morta proprio a causa di una crisi di astinenza? Probabile che il corpo si sia “ribellato” alla mancanza di sostanze tossiche, che in passato aveva usato. Ma è solo un’ipotesi che circola ora in Inghilterra.

Amy Winehouse e la droga hanno formato un binomio usato anche in politica: il partito svizzero dell’Udc poche settimane fa ha usato il volto della cantante in un manifesto contro la droga. Idea seguita dal partito italiano di Forza Nuova che ha diffuso manifesti con scritto “Se ti droghi non ti Amy”. Per non parlare delle bustine di cocaina con la sua faccia: un’idea degli spacciatori brasiliani per vendere di più.

Non sono state trovate tracce di droga ma non mancano quelle di alcool, un’altra delle dipendenze che aveva la cantante. Non si sa ancora quanto alcool aveva assunto l’ultima sera e se sia morta per quello. Può darsi anche che le bevande non abbiano influito in alcun modo. Il mistero continua.

Leggi anche:
Amy Winehouse, rubate lettere e canzoni inedite
Amy Winehouse “sapeva che sarebbe morta per entrare nel club dei 27″
Amy Winehouse fino alla morte: la biografia dal 5 agosto in libreria

376

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 23/08/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici